GOOGLE KEEP: le tre migliori funzioni anche per la didattica a distanza

Google Keep è un’applicazione gratuita per prendere note sviluppato da Google. Lanciata all’inizio del 2013, questo servizio può essere utilizzato per creare, gestire e condividere note, liste, immagini e note vocali attraverso diversi strumenti. Attualmente Google Keep è disponibile sul web e per i sistemi operativi Android e iOS.

Il più grande vantaggio di Google Keep paragonato alle altre app per prendere note, è sicuramente la sua semplicità. L’interfaccia è minimale ed intuitiva e ti permette di iniziare a prendere note ed organizzarle in un batter d’occhio. 

Mentre applicazioni più famose come Evernote offrono integrazioni di terze parti e funzionalità aggiuntive per la cura di database avanzati di note, il sistema pulito e diretto di Google Keep è l’ideale per chi desidera semplicemente tenere traccia delle proprie attività quotidiane e collaborare con piccoli team. 

Come utilizzare Google Keep

Creare o modificare una nota

Creare o modificare una nota con comandi vocali

Utilizzare Google Keep in un documento o in una presentazione

-!-!-!-!-

Google KEEP è un’app che ha al suo interno delle funzioni utilissime sia per gli studenti che per gli insegnanti, ma molto poco conosciute.

  • Avete bisogno di digitalizzare un testo cartaceo?  Digitalizzazione di un testo cartaceo (faccio la foto di un testo stampato con lo smartphone, me la ritrovo sul computer in keep e posso recuperare il testo). Questo file testuale può essere inserito in un documento Google.
  • Volete inserire al volo delle foto all’interno di un documento di testo? Scattare foto ed inserirle al volo in un testo (durante una ricerca o una attività con gli allievi, faccio una foto, posso aggiungerci alcuni appunti), me la ritrovo automaticamente sul computer in Keep… queste immagini possono essere inserite velocemente in un documento Google!
  • E perché non sfruttare la dettatura delle note? Dettare una nota allo smartphone, me la ritrovo sia in file audio che la trascrizione digitale… anche questa me la ritrovo automaticamente sul computer in keep! Anche questo file testuale può essere inserito in un documento Google.

Nel video di prof.digitale (della durata di 8’24” del 22 febbraio 2019) è spiegato come fare queste tre operazioni.

-!-!-!-!-

LEGGI ANCORA

 (aggiornato al 4 settembre 2020)