DRIVE di Google: cloud condiviso

Archivia e metti in ordine i compiti, i documenti o i programmi del corso in tutta sicurezza. Potrai accedervi da qualsiasi dispositivo.

Accesso facile e sicuro a tutti i tuoi contenuti

Collabora a file e cartelle, archiviali e condividili da qualsiasi dispositivo mobile, tablet o computer

Utilizza Drive su qualsiasi dispositivo

Drive funziona su tutte le principali piattaforme, consentendoti di lavorare facilmente sul tuo browser, dispositivo mobile, tablet e computer.

Per utilizzare Google Drive è necessario creare un account Google.

GOOGLE DRIVE

Google Drive è un servizio web, in ambiente cloud computing, di memorizzazione e sincronizzazione online introdotto da Google il 24 aprile 2012. Basato su software open source, comprende il file hosting, il file sharing e la modifica collaborativa di documenti, inizialmente fino a 5 GB, da ottobre 2013, invece fino a 15 GB gratuiti (inclusivi dello spazio di memorizzazione di Gmail e delle foto di Google+).

Può essere usato via Web, caricando e visualizzando i file tramite il web browser, oppure tramite l’applicazione installata su computer, che sincronizza automaticamente una cartella locale del file system con quella condivisa.

Su Google Drive sono presenti anche i documenti creati con Google Documenti.

Che cos’è Google Drive?

E’ il cloud di Google, ossia un servizio che permette di archiviare, sincronizzare e condividere i file all’interno della rete.

Usare Google Drive significa abbandonare tutti i dispositivi di archiviazione dei dati quali hard disk esterni, pen drive, aumentare la capacità di collaborazione con i colleghi di lavoro e accedere ai propri documenti in qualsiasi momento, utilizzando qualunque dispositivo collegato a Internet.

Google offre 15GB di spazio di archiviazione gratuito divisi tra Google Drive, Google Foto e Gmail.

Google Drive è strettamente legato alle app d’ufficio di Google, ossia Documenti (per la scrittura di file di testo), Fogli (per l’elaborazione di fogli di calcolo), Presentazioni (per la creazione di presentazioni per convegni o riunioni di lavoro) e Moduli (per la realizzazione di test a risposta multipla da utilizzare in rete). La creazione di file con queste app porta al salvataggio automatico nel cloud.

Le caratteristiche principali di questo strumento sono:

1. la possibilità di accedere ai dati memorizzati in esso in ogni momento e attraverso qualsiasi dispositivo collegato alla rete Internet;

2. la condivisione, ossia la possibilità di lavorare a più mani su un progetto, avendo sotto controllo tutti i cambiamenti apportati dagli altri utenti, senza dover usufruire di uno scambio di email costante. Tutto ciò migliora notevolmente la qualità del lavoro, in quanto la collaborazione è facilitata e scompare il rischio di perdita dei documenti, dato che Google Drive salva più volte e in luoghi della rete diversi, tutti i file che memorizziamo.

Due sono i livelli di condivisione:

1. Sola lettura: il documento può essere scaricato, letto, ma non modificato;

2. Modificabile: il file, oltre ad essere scaricato e letto come nel primo punto, è modificabile nel contenuto e nella formattazione

* * * *

Il video di prof. digitale (Alessandro Bencivenni) (11’42’’) ci accompagna nei primi passi per l’uso di GOOGLE DRIVE a scuola.

* * * *

Per gli amanti delle guide cartacee ecco le miniguide di Antonio Faccioli:

01 Che cos’è Google Drive

02 L’interfaccia di Google Drive

03 Organizzare i documenti

04 Caricare e creare documenti

05 Cercare e ordinare i file

06 Lavorare con i documenti

07 Condividere con Google Drive

08 Aprire e scaricare un file

09 I dettagli di un file in Google Drive

* * * *

Per chiuedere Jessica Redeghieri (con un video della durata di 8’54’’) ci spiega le nuove opzioni di condivisione di Google Drive, aggiornato nella grafica e nelle opzioni di condivisione con persone specifiche o attraverso il link.

(aggiornato al 19 aprile 2021)
(rielaborato da google.com, wikipedia.it, antoniofaccioli.it)